Mercoledì, 25 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Congresso Pd a Cosenza, al voto domenica. Seggio nel dopolavoro ferroviario
AL VOTO

Congresso Pd a Cosenza, al voto domenica. Seggio nel dopolavoro ferroviario

di
Caligiuri solitaria in città, duello Tursi-Pecoraro per il provinciale

La domenica è del Pd. Il popolo dem sarà chiamato al voto nei prossimi tre giorni, a cominciare da domani. Ogni circolo si organizzerà come ritiene più opportuno. In città, come anticipato ieri, l’appuntamento è per domenica mattina nel dopolavoro ferroviario. Il programma prevede l’inizio dei lavori attorno alle 9, con dibattito e confronto preliminare al voto che invece comincerà alle 12 con l’apertura ufficiale del seggio elettorale che resterà operativo sino alle 18:30, o giù di lì. D’altronde il regolamento prevede che possa stare aperte al massimo per sei ore.

Nelle urne cittadine si voterà sia per l’elezione del segretario del Circolo ora unico di Cosenza (sino a qualche anno fa erano quattro). Pochi dubbi sul nome da scegliere, considerato che l’unica candidata è la giovanissima Rosi Caligiuri. Diverso il discorso che riguarda l’assemblea provinciale, composta da sessanta membri, cui successivamente spetterà eleggere prima il presidente della stessa e poi il segretario provinciale che tornerà a occupare la poltroncina negli ultimi anni, dopo l’uscita di scena di Luigi Guglielmelli, affidata ai commissari: prima Marco Miccoli e poi nientemeno che il responsabile nazionale Enti locali del partito Francesco Boccia.

Sono rimasti in due

Dopo l’uscita di scena del sindaco di Spezzano della Sila, Salvatore Monaco, sono rimasti due i candidati: Vittorio Pecoraro e Antonio Tursi. Attorno al primo, vicepresidente dell'organizzazione giovanile dell'Internazionale socialista, si sono ritrovati tutti i colonnelli calabresi: da Franco Iacucci a Mimmo Bevacqua, da Enza Bruno Bossio a Graziano di Natale, da Nicola Adamo a tutti gli altri. Tursi, invece, è spinto da vari sindaci (tra gli altri San Vincenzo La Costa, Cerzeto, Castrovillari, Verbicaro), da molti iscritti e da storici nomi anzitutto ex Ds delusi dalla gestione degli ultimi anni.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook