Mercoledì, 17 Ottobre 2018
SERIE C

Rende, Awua in cerca di rivincite: «La Juve Stabia non ha creduto in me, torno per prendermi tre punti»

di

Nel giorno dell'antivigilia della partita contro la Juve Stabia in casa biancorossa è toccato a Theophilus Awua presentarsi davanti ai microfoni. Il centrocampista nigeriano si è espresso in inglese per qualche secondo prima di carburare e mostrare una buona padronanza pure dell'italiano. Arrivato a Rende in punta di piedi, nelle prime giornate di campionato è riuscito a impressionare tutti per le grandi doti aerobiche.

Non solo lavoro sporco, il ragazzo classe '98 passato attraverso il settore giovanile dell'Inter ha evidenziato di essere performante al progetto tecnico di Francesco Modesto anche per le qualità tecniche. Due le reti fin qui realizzate, una inutile contro il Catania. A Castellammare di Stabia sabato sera per lui sarà una partita speciale.

In gialloblù è passato per sei mesi nella scorsa stagione senza riuscire a lasciare una traccia particolare del proprio passaggio: «Sono rimasto lì qualche mese ma non mi è stato concesso di esprimermi in campo. Non hanno creduto in me. Mi sono state concesse soltanto due brevi apparizioni, per questo motivo entrerò in campo pure per prendermi una piccola rivincita personale. La squadra vuole la vittoria per riprendere il filo interrotto contro il Catania. Contro di loro è stata una gara sfortunata, non meritavamo di perdere ma siamo costretti ad accettare il verdetto del terreno di gioco. Voglio far bene con il Rende, l'obiettivo è quello di ricevere una chiamata da una società di categoria superiore nella prossima stagione. I miei idoli sono Casemiro e N'Golo Kanté».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X