Venerdì, 19 Ottobre 2018
SERIE B

Il Cosenza di Braglia trova energia dalla panchina

di

La forza delle seconde linee. Il tirocross velenoso di Baez che ha infilzato senza pietà il malcapitato portiere del Carpi potrebbe aver cambiato la stagione dei “lupi”. L’1-1 maturato in terra emiliana quando ormai la terza sconfitta esterna consecutiva stava per materializzarsi ha contribuito ad allontanare gli spettri della crisi.

Dire che il Cosenza si sia tirato fuori dai guai rappresenterebbe una previsione eccessivamente ottimistica. Capitan Corsi e compagni navigano in acque troppo turbolente (penultimo posto in condominio con il Foggia e il Venezia) per poter restare tranquilli.

Le note positive, però, non sono affatto mancate in quel di Carpi. Soprattutto quella legata alla possibilità di attingere a una “rosa” molto ampia. L’esempio di Baez servirà a Braglia per tenere alto il livello di concentrazione di chi, fino alla trasferta emiliana, è stato un titolare inamovibile: ci sono anche gli altri. Il tecnico toscano ha inteso anche premiare il lavoro settimanale di un attaccante come Di Piazza (a Carpi, però ha convinto davvero poco) e fatto “riassaggiare” il campo al beniamino del pubblico Baclet.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X