Venerdì, 19 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Cosenza, ecco Brignola. Il Marulla? La società scrive al Comune
SERIE B

Cosenza, ecco Brignola. Il Marulla? La società scrive al Comune

di
Chiusa l’operazione per l’ex Benevento

Il Cosenza non ha perso tempo e nella giornata di ieri ha sistemato gli ultimi dettagli dell’operazione legata ad Enrico Brignola. Il classe 1999, che pertanto potrà essere inserito nella lista B contribuendo inoltre al minutaggio Under 23, sbarcherà in riva al Crati in prestito con opzione di riscatto. Un’operazione complessa ma tessuta con abilità dalla dirigenza silana, che dalle prime operazioni del corso 2022-2023 dà la sensazione di voler compiere un’inversione di marcia rispetto al recente passato.
Come anticipato una settimana fa, il calciatore di Caserta, terminato nel radar di Roberto Gemmi, firmerà con i rossoblù. Sono i passaggi conclusivi di un’operazione che il ds ha tenuto nascosta finché ha potuto per sorprendere la concorrenza. L’attaccante esterno mancino sarà il secondo rinforzo a disposizione di Davide Dionigi, dopo Christian D’Urso. Ai piedi della Sila, troverà l’ambiente ideale per rilanciare la sua carriera, che ha toccato l’apice ormai nel 2018 quando con il Benevento si è messo in mostra in serie A ricevendo anche le chiamate di Roberto Mancini per due stage con la nazionale maggiore (il secondo nel 2019). Un saggio delle sue qualità rimasto non del tutto espresso e che adesso proverà a far emergere al “Marulla”.

La lettera

La società del presidente Eugenio Guarascio ha cominciato i lavori di sua pertinenza per essere puntuale all’appuntamento del 22 luglio quando, se il Cosenza dovesse farsi cogliere impreparato, dirà addio a giocare nel proprio impianto. Dal Comune però per il momento non sono giunte novità di alcun genere malgrado i tempi siano stringenti. La realizzazione dei lavori, infatti, richiede circa 12-15 giorni, motivo per il quale sta subentrando un pizzico di allarmismo in via degli Stadi. Proprio per questa ragione, il club rossoblù nelle scorse ore ha inviato una lettera a Palazzo dei Bruzi, chiedendo lumi sulla questione. Richiesta in particolare la celerità necessaria a scongiurare cattive notizie per i tifosi.
La squadra, intanto, ha cominciato a svolgere i primi test atletici sul terreno di gioco del “Del Morgine”, considerate il cartello “work in progress” presente al “Marulla” e anche al “Macrì” del centro sportivo Real Cosenza. Il gruppo silano tuttavia non dovrebbe avere problemi ad allenarsi in quest’ultimo impianto una volta terminato il ritiro nelle Marche.
Operazioni in uscita. Nel corso dell’estate si produrranno una lunga serie di addii. Il neo diesse silano non è nuovo ad esperienze di questo genere. Fece lo stesso, infatti, nel 2018 quando – arrivato al Pisa – rivoltò l’organico come un calzino togliendosi poi a fine anno la soddisfazione di raggiungere la promozione in serie B attraverso i playoff. Il profilo di Gianluigi Sueva è sul tavolo dell’Olbia. Non è un mistero che piaccia a Roberto Occhiuzzi, suo pigmalione. Il cetrarese ha fatto il suo nome al direttore sportivo della compagine sardo, Tomaso Tatti, vecchia conoscenza dei tifosi del Cosenza. Un’opzione che si sta monitorando. Potrebbe concludersi almeno temporaneamente anche l’esperienza silana di Luca Pandolfi. L’attaccante napoletano è seguito con particolare interesse dal Potenza. Anche questa operazione potrebbe concretizzarsi nelle prossime settimane.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook