Mercoledì, 22 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Tirreno cosentino: altro che turismo, cumuli di rifiuti e roghi per le strade

Tirreno cosentino: altro che turismo, cumuli di rifiuti e roghi per le strade

di

Rifiuti: è una estate nera sul Tirreno cosentino. Piccole e grosse discariche abusive in riva al mare e nei pressi dei sottopassi della ferrovia e a pochi metri dall'arenile. Situazione difficile da gestire che anche per quest'anno conferma come la differenziata non abbia ancora coinvolto concittadina nonostante gli sforzi delle amministrazioni. Ci sono comunque falle nel sistema. E non è solo colpa del blocco nel conferimento dell'indifferenziato. Mancano anche cestini, almeno sui lungomari sarebbero necessari per evitare il formarsi gli accumuli di rifiuti dove residenti e turisti gettano di tutto.
E ora l'immondizia viene anche bruciata con tutte le conseguenze del caso per la salute dei cittadini. Roghi sono stati accesi in particolare a Fuscaldo, forse il comune che più soffre - da anni - l'atavica problematica. Nello specifico a Fuscaldo ci sarà da mettere ordine e pulizia nell'area adiacente lo stadio. Luogo privilegiato per gli abbandoni. A pochi metri dal "Zicarelli" inoltre sostano da tempo i camion della nettezza urbana. Nonostante le continue segnalazioni non è stato trovata una alternativa. Pattume abbandonato anche nel borgo marinaro.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook