Sabato, 29 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Incidente mortale nel Cosentino. Ad Amendolara auto scaraventata fuori strada, morta una donna

Incidente mortale nel Cosentino. Ad Amendolara auto scaraventata fuori strada, morta una donna

di

Furgone tampona una vecchia Fiat 126 bianca, muore una donna sulla vecchia statale 106 ad Amendolara in provincia di Cosenza.

La vittima si chiamava Isabella Munno, 80 anni e viveva in una zona rurale a pochi chilometri di distanza dal luogo della tragedia. La donna madre di tre figli, Salvatore, Giuseppe e Katia, da quello che si è appreso, aveva da poco salutato il marito Paolo, per andare a fare delle commissioni alla marina amendolarese. Verosimilmente la pensionata, era uscita per la spesa.

In contrada Stillitano, sulla provinciale 263 il forte botto, con il Daily condotto da un uomo di Cosenza, che è piombato addosso all'utilitaria di fabbricazione torinese. Che è stata scaraventata fuori strada. Isabella Munno, purtroppo è morta sul colpo. Inutili i soccorsi. Ferito ed in chiaro stato confusionale l'autista dell'Iveco. Sul posto teatro del sinistro mortale, sono giunte le ambulanze del 118 dalla postazione Pet di Trebisacce, l' elisoccorso dalla città dei bruzi, i vigili del fuoco di stanza al Distaccamento permanente di Castrovillari e per i rilevamenti del caso, i carabinieri della stazione di Roseto Capo Spulico marina, competenti per territorio, guidati dal comandante Marco Carafa. I medici non hanno potuto far altro che constatare l'avvenuto decesso. Sulla provinciale che ha ospitato l'incidente mortale anche i vigili urbani e assai provato, il sindaco Pasquale Aprile.

L'arteria stradale è rimasta chiusa per diverse ore. La salma della sfortunata donna, appartenente ad una famiglia assai conosciuta e stimata in paese, dedita perlopiù al lavoro in campagna e ad accudire amorevolmente i propri cari, su disposizione della Procura della Repubblica di Castrovillari prontamente notiziata sull'episodio di cronaca, è stata trasferita presso la morgue dell' Ospedale di Trebisacce a disposizione dell'Autorità giudiziaria competente. Che oggi stabilirà se ordinare l'esame autoptico o restituire il corpo senza vita alla famiglia per i funerali e la degna sepoltura. La triste notizia ha fatto subito il giro del paese, lasciando sgomento e dolore. Con il 2022 iniziato con un'altra tragedia per il Paese della Mandorla, della Secca e della Stazione zoologica, proprio come si era chiuso l'anno scorso. In un periodo nero per la cittadina jonica, segnato da lutti e disgrazie.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook