Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca S. Giovanni in Fiore, scomparso un 34enne: familiari e amici in ansia

S. Giovanni in Fiore, scomparso un 34enne: familiari e amici in ansia

di

Da un paio di giorni la notizia è sulla bocca di ogni sangiovannese, dopo che la stampa locale e “Chi l’ha visto” si sono occupati in modo abbreviato del caso di Giuseppe De Vuono: l’emigrato di cui non si hanno notizie da domenica 4 settembre.

L’allerta però risale a qualche giorno fa, quando un suo congiunto ha chiesto il supporto al locale Comando dei carabinieri. Un emigrato De Vuono, come suo padre: brava gente e onesti lavoratori, che vive a Bilzen, una ridente cittadina della provincia fiamminga del Limburgo belga. Con Giuseppe s’intreccia una storia di umanità e sacrifici, ma pure di emigrazione appunto, che Dino Buzzati definiva “l’amara favola”, quando centinaia di nostri contadini lasciarono le campagne per emigrare nel nord Italia e in Europa.

Sradicati per bisogno e non per scelta, come documenta ancora l’analisi di quotati saggi “estratti” dalla diaspora relativi alla Civiltà contadina. Giuseppe De Vuono, 34 anni, alto, castano di capelli e del color degli occhi, è appunto un figlio di quell’esodo, con le sue radici e casa al Cognale (in pieno centro storico), e quando lui ad agosto con la sua auto, un’Alfa Romeo Stelvio (con targa belga) e con a bordo il suo cane, ha fatto tappa a San Giovanni per un periodo di vacanza, suo papà, invece, era già di ritorno in Belgio. Niente faceva presagire questa sorta di allontanamento. Così com’è escluso in modo categorico qualsiasi nesso con ambienti malavitosi.
In paese amici e conoscenti raccontano di averlo visto domenica 4 settembre; adesso sui social anche altre notizie, talune che l’avrebbero notato in viaggio tra Crotone e San Giovanni. Di certo però non c’è nulla. I militari dell’Arma della locale Caserma, diretta dal luogotenente Francesco Tamburello, non si sbilanciano e mantengono il più stretto riserbo. Si sa solo che si è allontanato. I suoi dati sono raccolti sulla banca dati nazionale ed è possibile che gli uomini della Benemerita (presenti in ogni angolo anche il più sperduto del Paese) possano rintracciarlo.

Nella cittadina intanto cresce l’apprensione e non mancano supposizioni: nessuna delle quali è comprovata da dati certi. Insomma, gli inquirenti hanno sin qui “attenzionato” dati e foto del giovane, ma nulla di più è dato sapere, sia dai parenti sia dagli amici del luogo, perché – obiettivamente – non si sa nulla di più. Insomma, una sparizione alquanto anomala, apparsa anche su Facebook e che, dicevamo, ha prontamente ripreso “Chi l’ha visto?”. Con i congiunti (Giovanni De Vuono) che hanno dato il loro numero: 328 9476838 affinché chiunque avesse notizie potrebbe contattarli, e con la timida San Giovanni che auspica che tutto termini presto e Giuseppe torni alla sua vita di sempre.
Si spera, infatti, che al più presto arrivino notizie positive di Giuseppe e che chiunque abbia avuto qualche recente contatto con lui possa farsi vivo soprattutto per tranquillizzare i familiari del giovane.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook