Martedì, 06 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Maltempo nel Cosentino, dopo acquazzoni e mareggiate arriva la neve: sul Pollino e in Sila FOTO

Maltempo nel Cosentino, dopo acquazzoni e mareggiate arriva la neve: sul Pollino e in Sila FOTO

di

Prime nevicate sul Pollino ed in Sila per effetto dell’ondata di maltempo che ha colpito la Calabria ed in particolar modo il Cosentino, soprattutto sulla fascia tirrenica. L’ondata del forte vento di questi giorni, accompagnato da intense piogge, non ha risparmiato nelle ultime ore nemmeno San Giovanni in Fiore, né le stazioni turistiche di Lorica e Camigliatello dove ha fatto capolino la prima neve della stagione. Certo, i maggiori disagi si sono registrati sulla costa tirrenica dove le enormi mareggiate hanno causato danni alla Statale 18 che costeggia il mare, mentre le sferzate di vento in località Cuturelle hanno abbattuto alcuni alberi di alto fusto, determinandone anche la caduta di alcuni lampioni. Ad allertare i vigili del Fuoco del locale distaccamento in piena notte è stata una pattuglia dell’Internationalpol, che in quell’ora nella parte alta della cittadina stava facendo un giro perlustrativo. Non sono segnalati danni a persone o cose, e nel giro di qualche ora l’arteria (la dismessa Statale 107) è stata liberata al traffico. Spetterà adesso ai tecnici del Comune risistemare i lampioni e garantire l’illuminazione pubblica in questo quartiere cittadino che lambisce la Paola-Sila-Crotone.

Sempre nella nottata di ieri, mentre sulle vette e sino a Garga nevicava, al di sotto di quell’altura (1100 metri sul livello del mare) un miscuglio di pioggia-nevischio, accompagnata da un vento gelido sferzava la cittadina silana. La Sculca: l’abitato più freddo di tutto l’altipiano, con Silvana Mansio, Camigliatello e Lorica, si sono quindi svegliate sotto la prima neve. Disagi contenuti e allerta degli allevatori e mandriani che ormai devono anticipare la transumanza, sin qui rinviata poiché nelle colline del Marchesato Crotonese a causa della forte siccità che perdura da mesi i terreni sono ancora aridi e privi di erba. Insomma, da martedì 23 novembre, il generale quanto lungo inverno silano ha decretato la fine del ben tempo, anche perché in località Cavaliere di Lorica la colonnina del mercurio è scesa a -7.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook