Sabato, 25 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Video Società A "C'è posta per te" la storia della cosentina Raffaella: "Rivoglio mio padre, ho bisogno di lui"

A "C'è posta per te" la storia della cosentina Raffaella: "Rivoglio mio padre, ho bisogno di lui"

La storia di Raffaella - una ragazza della provincia di Cosenza - ieri a C'è posta per te. La ragazza ha invitato in trasmissione il padre - che non vede dal 2013 - nel tentativo di ricucire un rapporto con lui.

Raffaella ha dunque raccontato di non avere la possibilità di vivere liberamente il suo rapporto col padre, perchè costretta a vederlo solo insieme alla sua nuova compagna Graziella.

Una storia extra coniugale quella fra il padre e Graziella, scoperta appunto dalla figlia Raffaella.

Pur sentendosi abbandonata, Raffaella ha sempre cercato di mantenere vivo il rapporto col padre. Quando infatti Raffaella chiede al padre di accompagnarla all’altare, i due si incontrano per parlarne ma l’uomo si presenta in compagnia di Graziella.

In quell'occasione, le due donne litigano. Detto fatto, l'uomo non si presenta al matrimonio della figlia.

Anche quando Raffaella diventa madre, il padre non c'è.

Raffaella ha spiegato dunque a Maria De Filippi di non avere nulla contro Graziella, ma di volere il padre al suo fianco.

"Un rapporto come il nostro - ha detto Raffaella rivolgendosi al padre - ha bisogno di essere ricostruito insieme, io e te da soli. Ho bisogno di te, mi manca un pezzo della mia vita e quel pezzo sei tu. Ho diritto ad avere un padre".

In trasmissione, Graziella ha dichiarato di essere disposta a mettersi da parte. Tuttavia la donna non ha voluto aprire la busta, nonostante il compagno Vincenzo abbia accettato. Ecco che la busta è stata chiusa, regalando a Raffaella un triste epilogo.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook