Venerdì, 21 Settembre 2018
TERMINATOR 4

Cosenza, le confessioni
dell’ex nuora del boss
Ettore Lanzino

ettore lanzino, terminator 4, Cosenza, Calabria, Archivio
terminator 4

L’irriducibile padrino Ettore Lanzino, per quattro anni imprendibile “primula” del Cosentino, s’è ritrovato la moglie d’un figlio teste d’accusa nel primo dibattimento – “Terminator 4” – al quale ha preso parte dopo la cattura avvenuta a Rende la settimana scorsa. Il pm antimafia Pierpaolo Bruni ha esibito in sede di udienza preliminare due verbali contenenti le dichiarazioni rese dalla teste venerdì 23 novembre in un luogo protetto. Nei documenti, uno dei quali acquisiti dal Gup distrettuale di Catanzaro che deve giudicare Lanzino come presunto mandante di un delitto di mafia, la donna parla del suocero, sostiene di averlo incontrato a Falerna e Camigliatello mentre si trovava
in stato di latitanza e aggiunge particolari sugli «amici» dell’uomo. Tra questi indica Umberto Di Puppo, sorpreso dai carabinieri del colonnello Francesco Ferace nell’appartamento di Rende dove l’ex “primula” si nascondeva.

I dettagli li trovate nel nostro giornale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X