Martedì, 25 Settembre 2018
LEGALITA'

A Cosenza
passeggiata
contro il pizzo

Le istituzioni cosentine si sono ritrovate stamane sul corso principale della città per incontrare i commercianti e sensibilizzarli a non pagare il pizzo ed a denunciare gli uomini del racket. A Cosenza, così come avvenuto nelle altre città della Calabria, stamane si è svolta la passeggiata antiracket organizzata dalla Federazione delle Associazioni Antiracket ed Antiusura italiane (Fai) nell'ambito dell'evento nazionale 'Cento strade. Natale Antiracket 2012' previsto dal Pon Sicurezza 'consumo critico'. Il Prefetto, Raffaele Cannizzaro, la presidente nazionale della federazione delle associazioni antiracket, Maria Teresa Morano, il sindaco Mario Occhiuto ed i vertici delle forze dell'ordine hanno incontrato i commercianti della città. All'iniziativa erano assenti il commissario straordinario antiracket, Elisabetta Belgiorno, ed il presidente della Fai, Tano Grasso. Negli esercizi commerciali è stata illustrata la normativa contro il racket e l'usura ed è stato rivolto un invito affinché ci si ribelli al pagamento del pizzo. "Questa iniziativa - ha detto Morano - serve per creare una primavera calabrese. Contro il racket sono state già fatte tantissime iniziative ma c'é bisogno di un impegno costante e di insistere. La passeggiata antiracket è una iniziativa del Pon Sicurezza per far capire il valore del mettersi insieme per denunciare. In queste settimane abbiamo visitato tutte le città della Calabria e abbiamo un quadro ben chiaro della situazione esistente". (ANSA)

 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X