Venerdì, 21 Settembre 2018
CASTIGLIONE COSENTINO

Aggressione a capotreno
l'allarme della Confsal

aggressioni, castiglione cosentino, francesco cundari, treni, Cosenza, Calabria, Archivio

Viaggiatori e personale allarmati per le continue aggressioni sui treni. L’ultimo episodio quello verificatosi sabato sera sul treno regionale 22487 delle 19.30 da Paola a Cosenza. Giunti alla stazione di Castiglione Cosentino due viaggiatori hanno cominciato ad inveire pesantemente contro il capotreno, minacciando di non scendere e asserendo che lo stesso non gli avrebbe dato il resto del biglietto. C’è voluta molta pazienza da parte del personale per convincere i due della regolarità delle operazioni. Alla fine i viaggiatori sono scesi, ma il convoglio ha registrato un inevitabile ritardo con disagi per gli altri passeggeri. “Il fatto accaduto è allarmante – ha affermato il componente del Direttivo Regionale del Fast/Confsal -Trasporti Calabria Francesco Cundari -  non è possibile più operare in simili condizioni Purtroppo i casi aumentano, il lavoro del personale dei treni è ha rischio quotidianamente.  Sono recenti i dati che affermano la crescita di queste aggressioni”. Cundari chiede ancora una volta a Trenitalia  e alla Polfer Compartimentale di Reggio Calbria l’istituzione di una sede decentrata  di polizia a Castiglione Cosentino, visto il movimento quotidiano di viaggiatori, come pure a tutela dell'ufficio biglietteria, fermo restando il posto Polfer di Cosenza. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X