Lunedì, 21 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MORTE SENZATETTO

Il Movimento 5 Stelle
al sindaco Occhiuto:
casa della tragedia
in centro accoglienza

Riconvertire la struttura teatro della tragedia in un punto di soggiorno per i migranti che arrivano a Cosenza e dotarlo di un centro studi dedicato all'accoglienza e alla storia dell'emigrazione. È questa la proposta che i neo parlamentari del Movimento  5 Stelle Cosenza di Cosenza,  Nicola Morra, Francesco Molinari e Sebastiano Barbanti,  hanno inviato all'amministrazione comunale e al sindaco Mario Occhiuto. «Non ci sono parole - spiegano gli attivisti del M5S - se non sdegno e vergogna per la tragedia che ieri ha investito la nostra comunità. Dopo il rogo che ha ucciso i tre migranti a Cosenza, l'urbe ha cambiato volto: da città dell'accoglienza si è trasformata nella città della disperazione. Una disperazione che si nasconde nei vicoli bui a due passi dai "salotti buoni", che viene tenuta ai margini della legalità, in un limbo invisibile che inghiotte la solitudine, l'indigenza, l'alterità. Oggi, purtroppo, è tardi per poter rimediare.  La nostra proposta, che rimettiamo nella mani del sindaco Mario Occhiuto, è quella di far rilevare dal Comune lo stabile teatro della tragedia al fine di riconvertirlo in un punto di soggiorno per i migranti che arrivano a Cosenza. Una struttura che possa dunque dare ospitalità alle persone straniere più disagiate. Nello stesso stabile si dovrebbe creare anche un centro studi dedicato all'accoglienza e alla storia dell'emigrazione. Una storia che, anche se oggi siamo un Paese che riceve i flussi migratori, non per questo ha mai smesso di produrre migranti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X