Lunedì, 24 Settembre 2018
GARANTE INFANZIA

Ultimatum di Intrieri
ad ASP e AO Cosenza:
assistenza a minori
delle case famiglia

E’ scontro aperto tra il garante regionale dell’Infanzia, Marilina Intrieri e le aziende sanitaria e ospedaliera di Cosenza. Oggetto del contendere il mancato riconoscimento di cure e trattamenti sanitari gratuiti ai minori indigenti, ospiti delle case famiglia da parte delle due aziende per le quali i minori fuori famiglia che non pagano il ticket sanitario non hanno diritto alle prestazioni del SSN. Intrieri è stata chiara: “Se l’ASP e l’AO di Cosenza continueranno nell’inerzia , sarò costretta ad attivare i poteri ex art. 2 comma e L.R. 28 nelle sedi deputate con ogni facoltà di legge”. Per il garante per l’Infanzia non si può non assicurare il diritto alla salute a questi minori. Dei casi verificatesi a Cosenza è stato anche informato il presidente della commissione vigilanza Chizzoniti  che ha chiesto chiarimenti alle due aziende che hanno risposto che la normativa nazionale e regionale sull’esenzione ticket non include le case famiglie affidatarie di minori. Una disputa sulle leggi che si consuma sulla pelle dei ragazzi disagiati acuendo i loro problemi. I minori, ribadisce il garante, a prescindere se siano in abbandono o in affido, sono titolari di diritti autonomi tra cui quello alla salute e, quindi di accesso al SSN.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X