Domenica, 23 Settembre 2018
RIMBORSI REGIONALI

Sdegno dei grillini
"fuori i nomi"

consiglieri regionali, m5s, molinari, morra, parentela, rimborsi, Cosenza, Calabria, Archivio
Giancarlo Cancelleri

Il MoVimento Cinque Stelle pretende che venga fatta chiarezza sia da parte della magistratura (che deve rendere pubblici i loro nomi), sia da parte del Consiglio Regionale stesso, che deve pretendere le dimissioni dei consiglieri coinvolti. Dimissioni o spiegazioni che diano giustizia a tutti i cittadini calabresi e al nostro amato territorio. Dura presa di posizione dei parlamentari calabresi del Movimento di Grillo sulla inchiesta della procura reggina sui rimborsi ai consiglieri regionali che avrebbe acclarato spese non affatto attinenti all’attività politico-istituzionale. “ Uno schiaffo alla povertà, ma non solo. La Calabria è vittima del più alto tasso d'emigrazione giovanile in Italia, del più alto tasso di disoccupazione, della 'ndrangheta, del voto di scambio, dell'annosa emergenza rifiuti che sta uccidendo giorno dopo giorno il nostro territorio e la nostra salute, dell'emergenza sanità e da politici senza alcun tipo di rimorso”, ha affermatoil deputato portavoce del MoVimento Cinque Stelle, Paolo Parentela. “Non è bastata la notizia del Presidente di Regione che fa ristrutturare i suoi uffici per costi complessivi pari a 90mila euro, pensando bene di spendere i soldi pubblici per avere una palestra privata nel proprio studio. Pretendiamo dal Governatore Scopelliti una immediata e dura moral suasion verso i Consiglieri Regionali che per l'ennesima volta hanno deluso e disprezzato i cittadini Calabresi, mettendoli così davanti alle loro responsabilità; nello stesso tempo pretendiamo che sia il Governatore a dare il primo esempio facendosi portatore di esempi realmente virtuosi e non stridenti con i più basilari principi dell'etica , com'è stato finora”. Il Senatore Francesco Molinari, dal canto suo tiene a sottolineare: “Non ci rimane che confidare nella Magistratura affinché tratti con estremo rigore questi comportamenti deprecabili ed immorali”, mentre Nicola Morra (Senatore) afferma: “Esprimo forte sdegno e censuro in modo netto quanto risulta oggetto di indagine da parte della magistratura, richiamando anche gli altri partiti ad un'etica della semplicità e della sobrietà che appartiene al MoVimento Cinque Stelle”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X