Mercoledì, 19 Settembre 2018
CRISI

Suicidi ed Equitalia
proposta deputati PD

commissione parlamentare, crisi, equitalia, magorno, suicidi, Cosenza, Calabria, Archivio

“Serve una sessione speciale delle commissioni parlamentari competenti sul rapporto tra l’aumento del 30% dei suicidi per motivi economici e l’attuale sistema di riscossione crediti, con particolare attenzione agli strumenti utilizzati da Equitalia”. E’ quanto chiedono in una nota alcuni  deputati del Pd, tra cui il cosentino Ernesto Magorno, e dei democratici. “I dati dell’Osservatorio nazionale sulla salute – spiegano i parlamentari – per la prima volta certifica in maniera scientifica un dato molto allarmante, l’aumento del 20-30% dei suicidi per motivi economici. Tra l’altro, la rilevazione arriva fino al 2009, quindi è facile immaginare che successivamente i dati siano ancora più preoccupanti. La situazione economica è pesantissima, con la cassa integrazione in deroga non ancora rifinanziata e gli aumenti Iva e Tares che incombono. Tra l’altro ora emerge anche che i cittadini, pur di risparmiare i ticket sanitari, siano costretti a farsi curare negli ambulatori mobili di Emergency”.“Solo dopo un servizio di Ballarò e la nostra protesta in parlamento – aggiungono ancora i parlamentari democratici – Equitalia ha fatto marcia indietro sul pignoramento delle pensioni e degli stipendi, una pratica vietata dalla legge ma ugualmente utilizzata negli ultimi mesi. La grave crisi economica, simboleggiata purtroppo a quanto pare anche dal grave attentato davanti a Palazzo Chigi, sta sfuggendo di mano e non può essere gestita solo con l’inasprimento di misure di riscossione e multe. Serve una riflessione seria a livello parlamentare per valutare se gli strumenti contro i mancati pagamenti all’erario non rappresentino una parte del problema invece che una soluzione”.

 

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook