Martedì, 18 Settembre 2018
RENDE (CS)

Operaio minaccia
di darsi fuoco

operaio giseco, protesta, rende, Cosenza, Calabria, Archivio
foto gazzetta del sud

Non percepisce lo stipendio da nove mesi, l’operaio che questa mattina, nella sede del Vallecrati a Rende ha minacciato di darsi fuoco. L’uomo, la bottiglia di liquido infiammabile in mano, ha raccontato di essere costretto a dormire in auto non avendo i soldi per potersi permettere la casa. “ Sono solo” “voglio i miei soldi” ha urlato agli impiegati ed agli agenti delle forze dell’ordine che cercavano di farlo ragionare. Sono 34 gli operai che vivono la stessa drammatica situazione. I colleghi dell’uomo hanno espresso solidarietà e denunciato “una situazione insostenibile”. Le maestranze, che si occupano di depurazione, hanno fatto sapere di aver ricevuto le lettere di licenziamento. Entro fine maggio perderanno il lavoro e temono di non avere le spettanze arretrate. Clima teso e lavoro di ore per vigili del fuoco e carabinieri. I lavoratori hanno chiesto l’intervento delle istituzioni al fine di trovare una soluzione alla delicata vertenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook