Martedì, 18 Settembre 2018
SANITÀ

Furto ecocolordoppler
medici diventano attori

La solidarietà lo ha trasformato in attore e regista, in realtà Giampiero Avruscio è un medico di origini cosentine, oggi direttore di medicina specialistica responsabile del servizio Day hospital Angiologia dell'ospedale Sant'Antonio di Padova. Lo spettacolo di cui sono stati protagonisti molti medici del presidio ospedaliero si è reso necessario dopo il furto in reparto dell'ecocolordoppler, attrezzatura utilizzata per la diagnosi dell'insufficienza venosa cronica. “ Un furto- precisano ai danni dei pazienti e della struttura pubblica”. I camici bianchi hanno deciso allora di scendere in campo, anzi salire sul palcoscenico e ontribuire all'acquisto dell'apparecchiatura da parte dell'Ulss 16, le cui procedure per l'acquisizione sono state già avviate. L'iniziativa resa possibile grazie alla collaborazione della Fondazione Onlus Smuivi la Vita e dell'associazione Gioacchino da Fiore. Nome della compagnia: “Quelli della sanità e dintorni.” Lo spettacolo che ha emozionato e divertito si chiama “La strada”. Il debutto nel teatro Verdi di Padova ha registrato il tutto esaurito. Che lo spettacolo possa approdare al Rendano di Cosenza? Di certo visto il successo si pensa di ripetere l'esperienza.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook