Lunedì, 24 Settembre 2018
COSENZA

Per 7 anni erogata
la pensione a
un... fantasma

pensione a defunta, Cosenza, Calabria, Archivio

Un piccolo imprenditore cosentino ha inventato, a modo suo, il sistema per mantenere in vita la madre defunta per almeno sette anni. Un modello che è servito per quasi sette anni a spillare la bellezza di 123.937 euro (ma l’importo è ancora provvisorio) dalle casse dell’istituto di previdenza dei dipendenti della pubblica amministrazione. La storia di questo cinquantaseienne è condensata nelle carte dell’inchiesta delpmGiuseppe Visconti che viene sviluppata dai detective della Tributaria del comando provinciale di Crotone, guidati dal colonnello Teodosio Marmo. Nelle ultime ore le “divise grigie” hanno eseguito perquisizioni a carico dell’indagato A.M. accusato di truffa e falso. L’uomo, per quasi sette anni, avrebbe arrotondato le sue entrate grazie alla pensione di “mammà”, un vitalizio di circa 1.500 euro al mese che l’Inpdap accreditava sul conto corrente bancario acceso nell’agenzia principale cittadina di un importante istituto di credito. Un deposito sul quale era delegato a operare il figlio di quella donna, una brava donna che dopo aver lavorato per anni nel pubblico impiego era stata collocata a riposo e continuava a vivere per la famiglia come aveva sempre fatto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X