Lunedì, 24 Settembre 2018
SANITÀ

Trasfusione fatale
medici: manca personale

cosenza, medici, sangue, Cosenza, Calabria, Archivio

Il presidente dell'ordine dei medici di Cosenza, Eugenio Corcioni interviene in riferimento alla vicenda dell'uomo di 75 anni morto all'Annunziata  dopo una trasfusione di sangue infetto eda fferma : " Ci sono servizi trasfusionali che continuano a lavorare avendo il 50% del personale previsto, a volte anche meno". " Eppure, vale la pena  di ricordarlo- aggiunge- alla stessa Reghione Calabria- erano negli anni pervenute richieste, sollecitazioni, preghiere, documenti ed inviti per fare in modo  che venissero rispettate le norme riguardanti i centri trasfusionali". " Nei centri trasfusoonali- si sottolinea- i medici ed i laureati  sono meno del 1003, pur avendo carichi di lavoro sei volte maggiori. Sono rimasti  tre primari di ruolo  si 11 previsti. Ci sono  centri trasfusionali che non potrebbero rimanere attivi, perchè il personale residuo  è sottoposto  a turni continui, con sovracarichi di lavoro. " " Tutto questo - prosegue- solleva forse da colpe indioviduali, anche di natura penale? Evidentemente no, se e quando saranno accertate. E' necessario però, che sul sistema trasfusionale regionale si faccia luce e si assumano impegni". " Serve conclude Corcione- una riforma profonda e complessiva dell'intero servizio, perchè non si ripetano mai più casi come quello di cui ci siamo occupati"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X