Domenica, 25 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
SPECIALE RIPESCAGGIO

Occhiuto ai tifosi:
siamo in C, ora
fidatevi di Guarascio

Bentornata Lega Pro, mancavi dal 10 luglio 2011. Dopo 747 giorni di astinenza il Cosenza torna a calcare un palcoscenico calcistico più dignitoso. Domani la notizia tanto attesa verrà ufficializzata. Dopo due anni vissuti ai vertici, i rossoblù faranno il loro ingresso in Seconda divisione dalla porta sul retro. Tanta la sofferenza (spesso puro masochismo) ma ora la piazza potrà tornare a respirare un’aria diversa. Non è facile per chi ha il “lupo” tatuato sul cuore digerire rospi su rospi, navigando a vista nel dilettantismo. Di errori, nell’ultimo biennio, ne ha commessi la società guidata da Guarascio. Da domani si farà sul serio, guai a ripetersi. Il professionismo non è la D. Il sindaco Occhiuto, tuttavia, è ottimista. «Mi fido del presidente Guarascio», afferma il primo cittadino, «e ora dovranno farlo anche i tifosi. Senza la sua serietà non ci troveremmo dove siamo ora». A differenza del patron bruzio, il primo cittadino ha ringraziato per l’impegno profuso (se il Cosenza si è piazzato tanto in alto nella graduatoria per il ripescaggio lo si deve soprattutto a chi ha curato la parte tecnica) Stefano Fiore e il suo staff. «Stefano è stato fondamentale soprattutto all’inizio dell’avventura. Ho seguito i suoi consigli e i risultati sono arrivati.

Ampio spazio dedicato sulle pagine del nostro giornale oggi in edicola

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook