Mercoledì, 26 Settembre 2018
COSENZA

Graduatorie sfalsate,
docenti in Procura

scuola, Cosenza, Calabria, Archivio

Precari della scuola sul piede di guerra. C’è l’esigenza di accelerare i tempi in vista dell’inizio scolastico. Sacrosanto. Tuttavia, c’è il rischio di lasciare qualcuno per strada. In occasione dell’assegnazione delle cattedre ai prof di tutti gli ordini, effettuate pescando sia dalla graduatoria permanente che dal quella del concorso, è saltato un passaggio fondamentale: la provvisorietà. Le graduatorie in questione, infatti, sono state dichiarate direttamente definitive, non dando la possibilità ai docenti, nei primi cinque giorni dalla pubblicazione, di presentare ricorso in caso di mancata attribuzione del punteggio previsto. Molti insegnanti sono rimasti spiazzati. L’unico strumento al quale aggrapparsi? La produzione del ricorso al Tar. Un passaggio necessario ma alquanto oneroso. In sostanza, affidarsi al tribunale amministrativo comporta un esborso notevole di quattrini. Al danno, dunque, si aggiunge la beffa.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X