Venerdì, 01 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Occhiuto alla Sorical "ripristino da polizia"
CARENZA IDRICA

Occhiuto alla Sorical
"ripristino da polizia"

acqua, cosenza, occhiuto, sorical, Cosenza, Calabria, Archivio
mario occhiuto, sindaco cosenza

"Alla SoRiCal non è bastata neppure la sentenza pronunciata dal Tar lo scorso 7 febbraio affinché non riducesse ancora ai cittadini di Cosenza, come continua a fare, la fornitura idrica proveniente dalle sorgenti regionali dell’Abate Marco e del Bufalo." E' quanto si legge inuna nota del municipio bruzio " Il tribunale amministrativo regionale Calabria della sezione di Catanzaro mesi fa - si precisa inoltre- aveva dato ragione, appunto, al Comune di Cosenza in merito a un’ordinanza emessa dal sindaco Mario Occhiuto per diffidare la SoRiCal nelle sue iniziative non giustificate di elevata riduzione della portata dell’acqua. Oggi, questo comportamento deprecato anche dal Consiglio di Stato, torna a ripetersi con evidenti disagi per la cittadinanza." "Da qui, l’ennesima diffida del sindaco Mario Occhiuto inviata due giorni fa e, oggi, l’emissione di un’ordinanza urgente che ordina alla SoRiCal di riportare immediatamente la fornitura idrica ai valori medi registrati negli ultimi quattro anni (ovvero 95 litri al secondo), dal momento che in difetto dal 28 settembre. Altrimenti, il ripristino della fornitura idrica sarà eseguito dalla forza pubblica. “Nel mese di agosto 2013 – sottolinea il sindaco Occhiuto – il Comune ha registrato una fornitura idrica giornaliera inferiore ai 50 litri al secondo a fronte di una fornitura per l’anno precedente di circa 95 litri al secondo. La SoRiCal ha ritenuto di diminuire, dunque, di circa il 70% la portata di arrivo al serbatoio del Merone. Nel mese in corso – aggiunge – è stata poi registrata una fornitura giornaliera inferiore a 40 litri al secondo a fronte di una fornitura nello stesso periodo dell’anno precedente di 90 litri al secondo. Si tratta di abusi a danno dei cittadini che non abbiamo mai tollerato e mai tollereremo – conclude il Sindaco – Da parte nostra continueremo a difendere sempre i beni comuni come l’acqua, per la cui corretta fornitura tanto ci stiamo spendendo in ordine di ammodernamento della rete. L’interesse per la buona qualità della vita delle persone, non ci stancheremo di ripeterlo, è in cima alle priorità di questa Amministrazione”.
 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook