Domenica, 19 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Lupi in trasferta e maglia centenario
COSENZA CALCIO

Lupi in trasferta
e maglia centenario

Rifinitura bagnata per il Cosenza che questa mattina al Centro Sportivo Marca ha fatto l’ultimo allenamento sotto la pioggia in vista della trasferta di domani a Frattamaggiore contro l'Arzanese. Prima di lasciare il centro sportivo nella consueta conferenza stampa Mister Cappellacci  ha comunicato la lista dei diciotto convocati nella quale non figura il difensore Gaetano Adamo, rientrato al Parma, sua società di appartenenza, che lo sistemerà in Svizzera, dov'è possibile tesserarlo fino al 17 febbraio. La squadra partirà per la Campania nel primo pomeriggio. Cappellacci ha sottolineato la necessità di rimanere concentrati perché il mese di febbraio sarà decisivo per le sorti del campionato. Intanto in città cresce l’entusiasmo per la festa del Centenario. Per l’occasione è stata prodotta una maglia ricordo: mezza rossa e mezza blu con toppa e lacci al collo. Nel salone di rappresentanza di Palazzo dei Bruzi il presidente del Cosenza Calcio Eugenio Guarascio e il sindaco Mario Occhiuto hanno celebrato quello che sarà il cimelio più ricercato del calcio cosentino: la maglia rievocativa. La toppa e i lacci al collo rappresentano il legame con il passato. Un passato, com'è stato fatto giustamente rilevare, nel quale tutto si lavorava artigianalmente. Ed è stato così anche con la maglia del Centenario, lavorata da mani cosentine all'Accademia della Moda. Sarti che non hanno dimenticato la tradizione. Mezza rossa e mezza blu come in occasione della divisa del 95° anniversario, la più apprezzata di sempre. E poi il marchio del Cosenza Calcio 2013-14. Una maglia pulita, senza sponsor o altre trovate.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook