Giovedì, 21 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Il caso rifiuti finisce in Procura
COSENZA

Il caso rifiuti
finisce in Procura

guccione, procura, rifiuti, Cosenza, Calabria, Archivio
tribunale cosenza

L'avvocato Marco Oliverio, del foro di Cosenza, si è recato per conto del consigliere regionale del Pd Carlo Guccione alla Procura della Repubblica della città capoluogo ed ha consegnato  nelle mani del  Procuratore Capo, Dario Granieri, l'interrogazione a risposta scritta indirizzata  ieri dallo stesso  Guccione  al presidente  della giunta regionale Giuseppe Scopelliti e all'assessore all'ambiente, Francesco Pugliano, riguardante  l'utilizzo del Polo Tecnologico  industriale  situato in contrada San Nicola di Celico. Ne dà notizia in una nota lo stesso consigliere. " L'interrogazione che assume , quindi valore formale di denuncia, riguarda - si fa rilevare- il corretto utilizzo del sito privato di Celico, in quanto  nelle ordinanze finora emesse è previsto il conferimento del rifiuto indifferenziato, cosiddetto "tal quale" mentre, in realtà, la stessa  società proprietaria del sito ha espressamente dichiarato la non ammissibilità e quindi l'impossibilità di conferire in questo sito rifiuti urbani non differenziati e/o preventivamente trattati. Pertanto, stante anche a quanto è ribadito in una circolare del Ministero dell'Ambiente dell'agosto del 2013, senza il rispetto dei predetti criteri, anche  e soprattutto di salvaguardia della tutela dell'ambiente e della salute umana, i rifiuti previsti non potranno essere conferiti nel sito di Celico. Chiaramente per chiunque non dovesse attenersi a tali prescrizioni- conclude la nota- si potrebbero configurare reati penali e gravi violazioni di legge"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook