Mercoledì, 05 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Assolto in appello Domenico Cicero
TERMINATOR 2

Assolto in appello
Domenico Cicero

assoluzione, domenico cicero, francesco chiaia, linda boscaglia, ndrangheta cosenza, processo appello, Cosenza, Archivio

Ergastolo in primo grado, assoluzione in secondo grado.  La corte d’appello di Catanzaro ha infatti ribaltato la sentenza della corte d’assise e ha assolto Domenico Cicero, imputato con Ettore Lanzino a cui la pena massima è stata invece confermata,  nel processo per gli omicidi di Marcello Calvano, boss emergente del tirreno,  e Vittorio Marchio, esponente di primo piano della criminalità nella città dei bruzi. Delitti consumati in quella che è stata definita la riorganizzazione della mala cosentina. Accolta cosi la tesi dei difensori, Francesco Chiaia e Linda Boscaglia  che avevano evidenziato le contraddizioni e l’inattendibilità dei pentiti. Il processo è scaturito dall’inchiesta della DDA di Catanzaro Terminator 2 che nel settembre del 2008 aveva portato ad una raffica di arresti di presunti boss e affiliati alla cosiddetta cosca Lanzino-Cicero. Cosca che avrebbe assunto la leadership dopo la disarticolazione delle consorterie storiche decimate dal processo Garden e dai numerosi pentimenti. Vittorio Marchio venne ucciso in un agguato sotto casa a Serra Spiga, quartiere popolare di Cosenza il 26 novembre del 99.  Marcello Calvano, invece, era stato freddato l’estate precedente a San Lucido.

mentre viaggiava a bordo della suo ciclomotore. Cicero è stato condannato solo per le estorsioni, 10 anni di reclusione. 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook