Martedì, 09 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Esercito di volontari Bilancio del Csv
COSENZA

Esercito di volontari
Bilancio del Csv

cosenza, csv, volontariato, Cosenza, Calabria, Archivio
foto gazzetta del sud

446 Organizzazioni di Volontariato si sono rivolte al CSV – Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Cosenza per ricevere servizi, il 74% delle Organizzazioni ha ottenuto l’iscrizione al Registro Regionale del Volontariato con il supporto del Centro e circa 350 volontari hanno partecipato ai percorsi formativi attivati dal CSV. Questi sono solo alcuni numeri che raccontano l’attività svolta da Volontà Solidale – CSV Cosenza nel 2013. Un’attività caratterizzata da traguardi importanti come l’acquisizione della Personalità Giuridica, la collaborazione con altri CSV per un progetto europeo che consentirà a 10 giovani della nostra provincia di vivere un’esperienza di stage formativo all’estero e la realizzazione di un’indagine, realizzata insieme all’Università della Calabria, sul Volontariato cosentino. Oggi i volontari in Italia sono 4,7 milioni e nel cosentino sono attive ben 600 associazioni” – ha affermato Maria Annunziata Longo, Presidente di Volontà Solidale, Associazione di Associazioni che anima e gestisce il CSV Cosenza – “una realtà in crescita e in continuo cambiamento che noi intendiamo supportare e sostenere per cercare di rispondere, in modo puntuale, alle sue necessità. Nel 2013 abbiamo realizzato diverse iniziative per avvicinare i giovani al Volontariato rafforzando la nostra presenza sui Social Network e organizzando un torneo di calcetto e un concorso fotografico”Tra i dati significativi è da registrare l’incremento, nel 2013, del numero di richieste di servizio rispetto agli anni passati: 4.817. Si tratta, per lo più, di servizi di consulenza, informazione e comunicazione, logistica. Il CSV Cosenza, infatti, sostiene e qualifica l’azione volontaria, fornendo gratuitamente ai volontari e alle Organizzazioni di Volontariato servizi, percorsi, sostegni. “Abbiamo voluto diffondere questi dati perché siamo convinti che essere trasparenti e render conto dei propri risultati” – sottolinea Maria Annunziata Longo - “è indispensabile al fine di instaurare relazioni di fiducia con associazioni, cittadini e istituzioni”. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook