Venerdì, 21 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Il teatro di Eduardo al Rendano in prosa
COSENZA

Il teatro di Eduardo
al Rendano in prosa

de filippo, rendano, teatro, Cosenza, Archivio

Si prevede l’ennesimo “tutto esaurito” per il doppio appuntamento dedicato al teatro di Eduardo. Sabato 14 e domenica 15 febbraio, alle ore 20.30, torna “Rendano in prosa” con Luca  De Filippo e una delle commedie più esilaranti scritte dal padre nel 1936 “Sogno di una notte di mezza sbornia”. Un riadattamento di un testo “la fortuna si diverte” di Athos Setti. A trent’anni dalla scomparsa del grande drammaturgo napoletano, Luca De Filippo ripropone un’opera giovanile del padre tra le più riuscite.  Continua il successo della rassegna ideata da“Musica & Musica”, l’Associazione culturale “Le Pleiadi”, “GF Management” e la FRL Eventi. Un cartellone che unisce, in un progetto ambizioso, il pubblico e il privato. Evento patrocinato dall’amministrazione comunale di Cosenza. Sul palco del Teatro A. Rendano, 13 appuntamenti all’insegna del divertimento e del puro spettacolo. Prosa, commedie e tanta musica, questi gli ingredienti della rassegna. “Sogno d’una notte di mezza sbornia” una notte Pasquale Grifone riceve in sogno la visita di Dante Alighieri, grato perché il suo busto è esposto con tutti gli onori in casa. Dante dà a Pasquale una quaterna secca da giocare al lotto: una prova che con la poesia non solo si può mangiare, si diventa addirittura milionari. Nel sogno però il Poeta avverte Pasquale che quei numeri rappresentano anche il conto alla rovescia all’ora della sua morte. Nonostante il sarcasmo della moglie e dei figli, che danno a Pasquale del visionario, i numeri vengono estratti davvero, Pasquale si intasca 600 milioni e per tutti quanti inizia una nuova vita all’insegna del lusso e della ricchezza in una casa principesca. L’unico a non essere felice del cambiamento è proprio lui, il vincitore, perché adesso teme che Dante abbia detto il vero anche sul momento della sua morte. Comincia così un tragicomico conto alla rovescia. Con uno stile comico e talvolta da farsa, come nella migliore tradizione teatrale napoletana, la commedia racconta  la crescente disperazione di Pasquale per la sua morte “imminente” e i tentativi della famiglia  e degli amici per calmarlo, convincendolo che si tratta  solo di semplice superstizione. E così, il giorno annunciato per la dipartita di Pasquale tutti sono già vestiti a lutt… un intreccio di lotto, eredità, previsioni, morte e vita. 

 

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook