Giovedì, 20 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio "Eleganza Mediterranea" mostra a Palazzo Arnone
COSENZA

"Eleganza Mediterranea"
mostra a Palazzo Arnone

esposito, mostra, palazzo arnone, Cosenza, Calabria, Archivio
foto gazzetta del sud

La retrospettiva “Eleganza Mediterranea” firmata dal giornalista  Salvo Esposito  in mostra a Palazzo Arnone. L’evento  presentato nella sala udienza dell’ex carcere cosentino alla presenza del sindaco di Cassano allo Ionio, Gianni Papasso,e Mimmo Bloise della sovraintendenza dei beni culturali del polo museale della Calabria . La retrospettiva patrocinata dal ministero dei beni culturali e dal comune di Cassano allo Ionio resterà aperta al pubblico fino al 5 ottobre. La retrospettiva dedicata ad, Adelina Rago, madre del giornalista. Esposito. Ad attrarre l'attenzione dei visitatori  un abito vintage di Valentino del 1985 indossato da mamma Adelina e  uno  di Marella Ferrera facente parte della  collezione Gattopardo dalla gonna barocca e bustier in tulle con ricami di filo in oro zecchino e un abito blu di Renato Balestra della collezione Blu Balestra. "La manifestazione - si legge in una nota- vuole essere un omaggio alle donne “iper” eleganti, che per un giorno hanno smesso i panni delle casalinghe e donne in carriera e si sono lasciate immortalare come “Top da copertina” rendendo la silhouette della donna “mediterranea” della porta accanto “glamour per un giorno”. I clic sono stati realizzati da alcuni fotografi del territorio: dal duo Fabrizio Burreci & Tommaso Barone, Francesco Giuseppe Delia, Gaetano Gianzi, Francesco Greco e Fabrizio Zicarelli. Le foto sono state scattate tra borghi, tenute e centri storici delle città di Altomonte, Amendolara, Cassano allo Ionio, Castrovillari, Cerchiara di Calabria, Corigliano Calabro, Civita, Morano Calabro, Mormanno, Plataci, Roseto, Terranova da Sibari e Trebisacce. E poi i templi dedicati a Hera Lacinia siti a Metaponto e Capo Colonna, e soprattutto tra le rovine dell’antica città di Sibari, dove la couture italiana insieme ai gioielli del maestro Orafo Gerardo Sacco, l’ha fatta da padrona. La retrospettiva sviluppa alcuni percorsi tematici a partire dalla mitologia greca, passando dalla cultura contadina e attraversando il mito del boom economico fino ad arrivare ai nostri giorni con i due eventi mondiali di quest’anno, fiori all’occhiello della nostra penisola, l’Expo 2015 e il Giubileo della Misericordia. 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook