Domenica, 17 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Confapi, Napoli incarico nazionale
COSENZA

Confapi, Napoli
incarico nazionale

confapi, napoli, Cosenza, Archivio
foto gazzetta del sud

Incarico al vertice per Francesco Napoli, eletto Vice Presidente nazionale di Confapi. L'investitura è arrivata nella serata di ieri, nel corso della prima riunione di Giunta presieduta da Maurizio Casasco dalla sua rielezione alla guida della Confederazione nazionale delle piccole e medie imprese. Nell'ambito del rinnovo delle cariche nazionali di Confapi, e su proposta dello stesso Casasco, Francesco Napoli, Presidente di Confapi Calabria e già componente della giunta nazionale, è stato eletto vice presidente del vertice nazionale. In virtù di questo importante riconoscimento Napoli lavorerà a stretto contatto col Presidente Casasco, facendosi portavoce, ancora e meglio, delle imprese della Calabria e del Sud e dando operatività al cosiddetto “Manifesto della svolta” che a luglio ha portato alla plebiscitaria rielezione di Casasco alla guida di Confapi. "Questa nomina è una attestazione di fiducia e di stima non solo nei confronti della mia persona, ma di tutto il lavoro svolto dalla squadra di Confapi Calabria 2.0, a partire dalla tante aziende che hanno sposato il progetto. I successi non sono mai del singolo e in poco più di un anno di attività sul territorio siamo riusciti a conquistarci uno spazio importante nel confronto istituzionale, rilanciando le prerogative delle imprese, proponendo nuove misure e azioni per ri-creare sviluppo». Una giunta completamente rinnovata quella del Casasco 2 che guarda anche ad una nuova missione di Confapi, come ha sottolineato lo stesso Presidente: porsi come «voce dell’intera filiera produttiva nei confronti di tutti gli interlocutori istituzionali». Mission pienamente condivisa dal neo Vice Presidente Napoli che - forte del sostegno di una efficiente struttura tecnica guidata dal Direttore generale Massimo Maria Amorosini - rilancia: «In un momento così difficile per le nostre imprese, le parole stanno a zero. E' il momento di fare scelte concrete e incisive per dare respiro alle piccole e medie imprese che sono la colonna portante della nostra economia, soprattutto nel Mezzogiorno che sconta anni di immobilismo e di piani annunciati e mai portati a termine».

 

-- 

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook