Domenica, 20 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Prevenzione Ictus in campo il Rotary
COSENZA

Prevenzione Ictus
in campo il Rotary

“L’ictus cerebrale costituisce la seconda causa di morte a livello mondiale e la terza nei Paesi del G8, preceduto soltanto dalle malattie cardiovascolari e dai tumori. In Italia è la prima causa di invalidità permanente”. Una emergenza su cui  il Rotary Cosenza Nord ha acceso i riflettori con un convegno nel corso del quale è stato presentato il programma di screening. Presenti ben 24 club tra Rotare e Rotaract calabresi e molti cittadini che hanno gremito  la sala di Parco degli Entri a Medicino. Dopo i saluti della presidente del Rotary di Cosenza Rossella Napoli, la relazione del prof.  Gaetano de Donato, noto ed apprezzato Chirurgo vascolare a Napoli ideatore del Progetto “No ictus- Screening Program”, Governatore del Distretto 2100 per l’anno rotariano 2016-2017. ll Prof. De Donato ha  rimarcato come la  prevenzione dell' ictus consente di salvare moltissime vite umane e risparmiare risorse economiche. Basti pensare che il costo sanitario globale per un paziente con ictus è stimato in 60.000 euro e che  la patologia incide sulla spesa sanitaria annua per 7 miliardi di euro, a cui vanno aggiunti altri 13-14 miliardi di costi per le famiglie, sulle quali la malattia ha un impatto devastante. Il progetto "No-ictus" va in tale direzione, ovvero la prevenzione, e lo fa in maniera del tutto gratuita per  i soggetti che si sottoporranno a questa facile e indolore indagine. Una semplice ecografia delle carotidi al collo, assolutamente innocua e indolore. Il Presidente del Rotary club Cosenza Nord, l’Avv. Rossella Napoli nel suo intervento ha ribadito come  “Conoscere l’ictus e le malattie cardiovascolari sia una delle iniziative divulgative messe in atto dal Rotary che intende porsi come esempio nello sviluppo di progetti tesi al bene comune e del territorio , informando, coinvolgendo popolazione ed istituzioni, senza mai sostituirsi ad esse ma supportandole con valide iniziative che di certo non resterà isolata”. Ai lavori sono intervenuti l’Assessore alla Sanità del Comune di Cosenza Massimo Bozzo, il Presidente dell’Ordine dei Medici Eugenio Corcioni, il Direttore Sanitario  dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza Mario Veltri  e  il Governatore Emerito Pietro Niccoli. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook