Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Metropolitana leggera Filt Cgil: ora i fatti
COSENZA

Metropolitana leggera
Filt Cgil: ora i fatti

filt cgil, metropolitana leggera, Cosenza, Calabria, Archivio
metro cosenza

Uscire dall'immobilismo, è quanto chiede la Filt Cgil di Cosenza sulla Metropolitana Leggera. Il sindacato ritiene che " bisogna evitare percorsi che mettano a rischio i fondi;" pertanto," pensiamo- chiarisce una nota-  che sia necessario che l'opera venga inserita in un contesto più ampio di collegamento ferroviario veloce tra le aree urbane di Cosenza e Catanzaro, la cittadella regionale, le università della Calabria e di Germaneto." Va ricordato - sostienr il sindacato " il soggetto beneficiario della Metropolitana leggera è il Dipartimento Lavori pubblici della Regione Calabria e  prevede un investimento di 160 miliardi di euro, finanziato con risorse provenienti dal Por Calabria Fesr 2007/2013 e con i fondi privati a carico del soggetto gestore". Una serie di passaggi burocratici hanno hanno approvato il progetto definito dell’intervento “Sistema di collegamento metropolitano tra Cosenza, Rende e Università della Calabria” e la "relativa ammissione a finanziamento per un importo complessivo di 160.000.000 di euro, di cui 144.249.493 euro a valere sul Por Calabria Fesr 2007/2013, Asse VI Reti e Collegamenti per la Mobilità Regionale, 15.750.507 euro da coprire con lo strumento della locazione finanziaria (leasing strumentale);  affidato, ai sensi dell'art. 5 comma 3 Legge regionale n. 26/2007, all'Autorità regionale Stazione unica appaltante (Sua) l'espletamento delle attività di predisposizione, indizione ed aggiudicazione della procedura aperta avente ad oggetto l’affidamento della Progettazione esecutiva, della realizzazione del “Sistema di collegamento metropolitano tra Cosenza - Rende e Università della Calabria” nonché per la fornitura e messa in esercizio del relativo materiale rotabile. Il primo Bando di gara, pubblicato a maggio 2013, è andato deserto. Stesso destino per il secondo Bando di gara, pubblicato a maggio 2014. Nel novembre 2014 è stata disposta una ulteriore pubblicazione del bando di gara.  Con riguardo a quest’ultima pubblicazione, è pervenuta una offerta per la quale sono tuttora in corso le procedure propedeutiche alla valutazione e verifica ai fini dell’aggiudicazione dell’appalto. Con nota prot. n°205164 del 30 giugno 2015 l’AdG ha comunicato alla Commissione Europea, in ottemperanza quanto previsto al punto 2.3 della Decisione C(2015)2771final del 30 aprile 2015 di approvazione degli orientamenti di chiusura dei programmi operativi per il periodo 2007-2013, la suddivisione del Grande Progetto sui due periodi di programmazione 2007-2013 (predisposizione della progettazione di livello esecutivo) e 2014-2020 (Esecuzione dei lavori e messa in esercizio dell’infrastruttura)." "Tutti questi passaggi burocratici finora non hanno trovato sbocco in scelte chiare e definitive, anzi, la confusione regna sovrana."" La Filt Cgil di Cosenza ritiene che il tempo delle chiacchiere sia finito, ora bisogna agire concretamente per realizzare la Metropolitana di Cosenza, optando per un inserimento dell'opera in un sistema di Metropolitana calabrese, per come proposto dal governatore Oliverio. Un sistema di trasporto moderno e veloce  e che  soprattutto unisca le aree urbane di Cosenza e Catanzaro, le due università, la cittadella regionale, i porti e gli aeroporti. "

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook