Mercoledì, 08 Aprile 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Carambola sulla “18” muore 34enne, quattro i feriti
CETRARO

Carambola sulla “18” muore 34enne, quattro i feriti

di
vito sciammarella, Cosenza, Calabria, Archivio
Carambola sulla “18” muore 34enne, quattro i feriti

L’impatto violento. Le sirene delle autoambulanze. La speranza e, poi, quel tonfo al cuore quando diventa dolore, strazio per Vito Favorito Sciammarella, 34enne di Paola, ennesima vittima della strada. Era a bordo della sua Peugeot 206. Stava ritornando a casa con la moglie Valentina: qualche chiacchiera sulla cena trascorsa insieme agli amici a Cetraro, la macchina che percorre la Statale 18, avvolta nella notte. Percorrevano il rettilineo non distante da un distributore di benzina, che segna il confine tra Cetraro e Acquappesa, quando, per cause in corso d’accertamento da parte della Stradale di Paola, ci sarebbe stato l’impatto violento. Tre le auto coinvolte: la Peugeot, su cui viaggiava la coppia, una Clio rossa (a guidare un 23enne di Cleto rimasto leggermente ferito) e un’Opel corsa, con a bordo due giovani di Cetraro, ora ricoverati in prognosi riservata all’“Annunziata” di Cosenza. Stando a una prima, sommaria ricostruzione dell’incidente, avvenuto poco dopo mezzanotte al chilometro 298 della Ss18, ci sarebbe stato uno scontro frontale tra due auto. Una carambola pazzesca nella quale sarebbe rimasta poi coinvolta una terza macchina. Ma tutto ancora è da chiarire. Chi ha assistito attonito alla scena non ha perso tempo: ha digitato il 118, allertando i soccorsi. A tutta velocità, le autoambulanze sono arrivate sul posto, assieme ai vigili del fuoco del Distaccamento di Paola, coordinati dal caposquadra Benito Spadafora. Sin da subito a preoccupare l’equipe medica sono state le condizioni di salute di Vito Favorito Sciammarella. Era rimasto incastrato tra le lamiere. Non parlava. Non si muoveva. I pompieri si sono fatti largo in quell’ammasso di ferraglia accartocciata con cesoie e una fiamma ossidrica. Sono riusciti a estrarlo ancora vivo. Caricato sull’autoambulanza, il 34enne è stato trasportato d’urgenza all’ospedale civile “Iannelli” di Cetraro, ma poco dopo le sue condizioni, già gravi, sono peggiorate. Ha lottato, Vito, da tutti chiamato “Vituzzo”, fino a quando il suo cuore non ce l’ha fatta più e ha cessato di battere. La moglie, incinta, è stata trasferita a Cosenza: non sarebbe in pericolo di vita. Il conducente della Clio ha riportato delle piccole ferite. Dopo gli accertamenti, è stato dimesso. Diverse le condizioni dei due giovani di Cetraro, a bordo dell’Opel corsa: uno dei due è stato subito trasportato al nosocomio del capoluogo bruzio. Avrebbe un trauma cranico, un edema polmonare e ferite su tutto il corpo. I medici non hanno sciolto la prognosi. Il ragazzo è in Rianimazione. Nello stesso reparto è ricoverato il suo amico, anch’egli di Cetraro. Operato alla milza, è stato poi trasferito a Cosenza. Le loro condizioni sono gravi. È stato un triste risveglio per la comunità di Paola e per i tanti amici di Vito Favorito Sciammarella. Appresa la notizia, molti si sono stretti attorno alla giovane famiglia straziata dal dolore per quel legame strappato, per quell’amore ora lacerato. Sui social si rincorrono messaggi per Vito, per i suoi sorrisi e la voglia di vivere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook