Mercoledì, 08 Aprile 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Muore schiacciato dal trattore
ROGGIANO GRAVINA

Muore schiacciato dal trattore

di
morto, roggiano, trattore, Cosenza, Calabria, Archivio
Muore schiacciato dal trattore

Una terribile tragedia quando la giornata afosa di ieri stava volgendo al termine. È accaduto vicino alla località Santa Lucia, zona poco distante dalla provinciale Roggiano-Altomonte, dove, per cause in corso d’accertamento, un uomo di circa 71 anni, Francesco Palermo, già pensionato dopo aver lavorato diversi anni in Germania ma agricoltore anche per passione, è stato sfortunatamente schiacciato dal suo trattore.

I soccorsi sono arrivati appena qualcuno se n’è accorto ma purtroppo non c’è stato nulla da fare per evitare il decesso. Vista la zona impervia, infatti, è probabile che i fatti siano accaduti un po’ prima ma solo intorno alle ore 19 qualcuno ha allertato il 118 quanto il 112 dei Carabinieri. Nessuno ha sentito nulla ma è stata l’assenza dell’uomo che ha fatto preoccupare un vicino di casa portatosi su quel terreno leggermente scosceso dove purtroppo la tragedia s’era già consumata. Nel frattempo, la centrale operativa della Compagnia di San Marco Argentano che ha ricevuto la telefonata ha avvisato celermente la locale stazione roggianese ed i primi ad arrivare sul posto sono stati i carabinieri del Comando roggianese.

La pattuglia, guidata dal maresciallo Toni Aiello, vice comandante di stazione, s’è trovata subito davanti agli occhi una scena raccapricciante. L’uomo, secondo una prima ricostruzione, sarebbe stato schiacciato dal mezzo agricolo contro un albero d’ulivo. Di lì a poco l’ambulanza proveniente a sirene spiegate dalla vicina San Marco Argentano, ma il 71enne era ormai privo di vita. Una volta constatato il decesso, è partita l’immediata informativa al magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Cosenza, il dottor Bruno Antonio Tridico, che ha incaricato un medico legale. Qualche minuto dopo è giunta anche una squadra dei Vigili del Fuoco di Cosenza che ha dovuto faticare non poco per togliere il corpo incastrato tra il trattore e l’albero.

La prima ipotesi che ha preso corpo, comunque al vaglio degli inquirenti, è quella che l’uomo avrebbe parcheggiato poco più sopra il trattore forse non innestando bene il freno di stazionamento e che lo stesso mezzo, a causa del terreno scosceso, si sarebbe messo in movimento non lasciando scampo all’uomo rimasto verosimilmente sorpreso. Le operazioni d’estrazione della salma sono avvenute all’imbrunire e poco dopo c’è stato l’esame cadaverico del medico legale prima che la salma fosse riconsegnata ai familiari.

Il lavoro in Germania, dove per diversi anni aveva fatto l’operaio, ma soprattutto l’amore per la sua Roggiano dove quando poteva rientrava. Un rapporto filiale quello dello sventurato 71enne che amava l’agricoltura e quindi la cura della “sua” terra. Una passione che, alla fine, l’ha strappato tragicamente alla vita proprio nel mentre si prodigava ad assistere quel terreno. Se n’è andato quasi in punta di piedi il pensionato roggianese, che era davvero conosciuto da tutti soprattutto per la sua grande disponibilità. Sempre gioviale e cortese con gli amici ed i vicini di casa resterà nel ricordo di quanti hanno avuto modo di apprezzarlo. Una morte inaspettata, che ha davvero fatto calare una cortina di tristezza sull’intera cittadinanza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook