Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Scontro fatale per un 22enne
ROSSANO

Scontro fatale per un 22enne

di
alessandro lettieri, cropalati, Cosenza, Calabria, Archivio
Muore mentre aspetta l'ambulanza, esposto del Codacons

Attonita e sconvolta la comunità di Cropalati per la prematura scomparsa di Alessandro Lettieri, 22 anni, fratello del sindaco Luigi Lettieri, morto nel primo pomeriggio di ieri in un incidente stradale avvenuto tra le vie principali del piccolo centro.

Il sinistro mortale è avvenuto attorno alle 13, proprio nel centro di Cropalati, ed ha visto coinvolti due mezzi: uno scooter, su cui viaggiava la vittima, e un’autovettura. Ancora da ricostruire nel dettaglio la dinamica dell’incidente, anche se, a quanto si è appreso, sembra che nell’urto tra i due mezzi, il giovane sia caduto rovinosamente a terra sbattendo violentemente la testa. Un impatto micidiale che non gli ha lasciato scampo facendolo morire sul colpo.

Intanto i familiari della vittima hanno conferito mandato all’avvocato penalista Francesco Nicoletti al fine di verificare, come detto, l’esatta dinamica del sinistro e appurare eventuali responsabilità. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Rossano e della Stazione di Cropalati che hanno effettuato tutti i rilievi del caso al fine di ricostruire la dinamica del sinistro. Dopo i primi rilievi e constatato che per il giovane non c’era più nulla da fare, il corpo senza vita del ventiduenne è stato trasferito presso l’obitorio dell’ospedale di Rossano dove per la giornata di oggi dovrebbero essere condotti gli accertamenti medico-legali disposti dalla Procura della Repubblica di Castrovillari.

La notizia ha fatto in breve il giro dell’intero territorio sia per la tragicità in se per una giovane vita stroncata all’improvviso, sia per il lutto che ha colpito il sindaco Lettieri, figura conosciuta e stimata per il suo impegno non solo in favore del proprio paese, ma dell’intero territorio, sempre in prima fila per ogni battaglia che ha interessato l’intero circondario.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook