Domenica, 16 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Rubavano energia elettrica, in sei finiscono nei guai
COSENZA

Rubavano energia elettrica, in sei finiscono nei guai

energia elettrica, Cosenza, Calabria, Archivio
Rubavano energia elettrica, in sei finiscono nei guai

Ci sono dieci, cento, mille rigagnoli che alimentano il torrente di droga che si snoda nei vicoli del centro storico bruzio. I signori che stanno al vertice del traffico delle sostanze stupefacenti ormai hanno capito che bisogna parcellizzare il mercato per contenere i rischi ed evitare non solo le perdite economiche ma per proteggere per quanto è possibile la manovalanza. È più o meno questo lo spaccato della costante azione dei carabinieri della Compagnia cittadina. Nel corso dei controlli, avvenuti l’altra sera, nell’area della città vecchia, i militari dell’Arma hanno sequestrato, complessivamente, una ventina di dosi di cocaina e altrettante di hascisc. Le sostanze stupefacenti sono state trovate addosso, in distinte occasioni, a sei persone che sono state denunciate a piede libero. Poca roba e più persone coinvolte. Per le modiche quantità si rischia la segnalazione, come assuntore di sostanze in Prefettura e non l’arresto per spaccio. Un piano ingegnoso al quale i militari dell’Arma – diretti dal capitano Jacopo Passaquieti – rispondono per le rime con un controllo pedissequo non solo all’interno dei vicoli del borgo antico ma su tutta l’area urbana con una particolare attenzione ai luoghi d’aggregazione.

L’altro ieri i carabinieri, inoltre, hanno compiuto – su istanza del comandante provinciale, il colonnello Piero Sutera – una serie d’ispezioni, insieme al personale dell’Enel, in alcune abitazioni nella zona che si snoda su via Lungo Crati. Nel corso dell’attività sono emerse una serie d’anomalie. In sei abitazioni sono stati trovati allacci abusivi alla rete elettrica.

Portava in auto una replica della calibro nove Beretta, invece, l’uomo, di trent’anni, denunciato a piede libero dopo un controllo a un posto di blocco istituito all’ingresso del centro storico. L’arma è stata trovata priva del tappo rosso ed è stata sequestrata per accertamenti.

I militari dell’Arma, infine, indagano pe rindividuare l’autore dell’incendio dele due autovetture avvenuto ieri mattina, poco dopo le 4,30 in via Alfonso Rendano nel quartiere Serra Spiga. Il rogo è stato domato dai vigili del fuoco.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook