Sabato, 04 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio L'amante lo ricatta, lui la denuncia
DIAMANTE

L'amante lo ricatta, lui la denuncia

di
amante, diamante, estorsione, scalea, Cosenza, Calabria, Archivio
L'amante lo ricatta, lui la denuncia

Estorsione a sfondo sessuale. Con questa accusa il gip di Paola, Maria Grazia Elia, su richiesta del pm Maurizio De Franchis, ha disposto il giudizio immediato per una giovane donna di Scalea, accusata di estorsione a sfondo sessuale nei confronti di un noto insegnante in pensione di Diamante.

Alla donna, difesa dall’avvocato Giuseppe Mandarino, viene contestato il reato di concorso in estorsione aggravata perché, assieme a una persona non ancora identificata, avrebbe minacciato un 82enne, insegnante in pensione – coniugato e con figli, con il quale aveva in più occasioni avuto rapporti sessuali – di informare i suoi familiari della relazione extraconiugale se non avesse consegnato 2.000 euro quale prezzo del silenzio, costringendo quindi l’anziano a consegnarle il denaro. Secondo le indagini, la donna avrebbe realmente estorto al pensionato 100 euro con l’aggravante di aver commesso il fatto nei confronti di persona anziana.

La vittima, rappresentata dall’avvocato Francesco Liserre, subito dopo aver ricevuto la prima minaccia telefonica di consegnare i soldi, affinché la sua famiglia non venisse informata del tradimento, si è rivolta ai carabinieri di Diamante, i quali coordinati dal tenente Daniele Nardone, tendevano una trappola per la coppia di estorsori.

L'articolo completo nell'edizione in edicola della Gazzetta del Sud.

Clicca qui per acquistare la tua copia digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook