Domenica, 27 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cinema

Home Cultura Cinema Tony Gaudio, orgoglio cosentino nel mondo del cinema
IL PERSONAGGIO

Tony Gaudio, orgoglio cosentino nel mondo del cinema

di
Apposta una targa in ricordo del fotografo che vinse il Premio Oscar nel lontano 1937 con il film "Avorio nero"

Un talento dimenticato. Assurto alle glorie del cinema holliwoodiano nella prima metà del secolo scorso dopo aver lasciato la Calabria giovanissimo in cerca di fortuna. Quella di Tony Gaudio non è la storia di un emigrato qualsiasi ma la vita di successo di un Premio Oscar. Di un cosentino rimasto con la sua terra sempre nel cuore che ha mostrato al mondo, in anni lontani, quanto formidabile potesse essere l’apporto della fotografia nel cinema moderno. Fu lui, nel 1937, a dirigere la fotografia nel film “Avorio nero”, una pellicola di successo firmata dal celebre Mervyn LeRoy,

Ieri mattina è stata apposta una targa in ricordo di questo artista bruzio sulla facciata dell'edificio dove è ancora visibile l'insegna “Foto Gaudio”, sede dello studio e laboratorio fotografico nel quale Tony Gaudio apprese i primi rudimenti prima di lasciare Cosenza, nel 1906, per gli Stati Uniti dove emigrò, insieme al fratello. La targa in onore di Tony Gaudio è stata scoperta dal sindaco Franz Caruso insieme al nipote di Tony Gaudio, Gino Gaudio, rappresentante della comunità italo-americana di Los Angeles.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud- Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook