Sabato, 17 Novembre 2018
COSENZA

Diplomi falsi, smascherato lo stampatore

di
cosenza, diplomi falsi, procura di cosenza, Cosenza, Calabria, Cronaca
Diplomi falsi, smascherato lo stampatore

Adesso c’è un nome importante nel lungo elenco degli indagati dell’inchiesta, sui falsi docenti di scuola primaria e di sostegno, coordinata dal capo dei pubblici ministeri della Procura di Cosenza, Mario Spagnuolo, dall’aggiunto Marisa Manzini e dal sostituto Giuseppe Cava. E c’è pure altro materiale da esaminare. Nei giorni scorsi i carabinieri della Compagnia di Cosenza – diretti dal capitano Jacopo Passaquieti – hanno sequestrato tre computer in un’azienda cosentina che opera nel campo tipografico e che gravita attorno al settore scolastico. In ogni caso bisognerà frugare negli hard disk dei pc per trovare i riscontri giusti. Sarà necessario passare in rassegna a uno a uno tutti i file per trovare quello esatto.

S’è aperto uno scenario nuovo, inedito, nell’indagine che riguarda sia i falsi diplomi magistrali che le abilitazioni per il sostegno agli alunni con diversabilità. Dalle verifiche sul tipo di carta, sul modello di stampa – e su altri elementi su quali, ancora, vige il segreto investigativo – degli attestati sequestrati, gli inquirenti hanno individuato il presunto produttore e stampatore dei documenti-tarocco.

L'articolo completo nell'edizione in edicola della Gazzetta del Sud.

Clicca qui per acquistare la tua copia digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X