Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Amendolara, si fingono dipendenti Inps per derubare una signora in casa
CRIMINALITA'

Amendolara, si fingono dipendenti Inps per derubare una signora in casa

Fingono di essere dipendenti dell'Inps e derubano un'anziana signora. Pare che nelle mani dei malviventi, siano finiti mille euro, praticamente pensione e tredicesima da poco incassate.

La donna R.R. 76 anni, da quello che si è appreso, si è vista bussare alla porta di casa, verso l' ora di pranzo. Sull'uscio ha trovato due uomini ben vestiti, e con un modo di fare molto gentile. "Buongiorno, siamo funzionari dell'Inps, siamo venuti per farle firmare delle carte  per l' aumento della sua pensione".

La vedova che vive sola alle case popolari, situati sulla strada provinciale che dalla marina porta in direzione del Capoluogo cittadino, li ha fatto accomodare all' interno del suo appartamento, in piazza Ruffilli, ignara di quello che da lì a poco, sarebbe accaduto. Infatti i falsi consulenti avranno chiesto alla malcapitata di visionare il libretto e tutta la documentazione Inps in suo possesso.

Verosimilmente, all'interno di qualche carta,  c'erano custodite le banconote, prelevate all' ufficio postale, che sarebbero servite per pagare le bollette e qualche medicina e magare per fare un regalino ai figli e nipoti per il Santo Natale. Così non è stato. I balordi, arraffato il malloppo, a gambe levate sono scappati via lasciando la pensionata nella disperazione, raggiungendo posti più sicuri, senza essere visti o notati da nessuno. Nella palazzina dove abitava donna, vivono  anche altre famiglie a cui R.R., avrà chiesto aiuto e raccontato l'accaduto. Ma nel frattempo, dei ladri neppure l'ombra. Il fatto di cronaca è stato denunciato ai Carabinieri per le indagini del caso.

L' Istituto nazionale di previdenza sociale, come del resto altro Enti pubblici, hanno fatto sapere, che non ci sono propri incaricati esterni a riscuotere soldi a domicilio. Stavolta, e non è purtroppo la prima, la truffa è stata portata a compimento, con successo. La 76enne in un attimo, ha perso, suo malgrado, i contanti, frutto di sacrificio e sudori. La malavita invece, con uno strano stratagemma e senza alcuna fatica, ha incassato il contante che va a rimpinguare le casse della microcriminalità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook