Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
ANCHE AL LICEO FERMI

Cosenza, “Quasimodo” in ginocchio: tre furti in una settimana

"Alla riapertura della scuola dopo la pausa domenicale, il personale del plesso Quasimodo di via Popilia, ha dovuto prendere atto di aver subito il sesto furto dall'autunno".

È amareggiato il professore Francesco Perri, vice preside dell'ex istituto per geometri di Cosenza che da qualche mese è diventato un deposito tecnologico e informatico a disposizione d'un manipolo di banditi che nessuno riesce a fermare. Arrivano, forzano gli ingressi e portano via di tutto: pc, video proiettori, mixer audio, casse, microfoni e altro ancora.

Il docente sottolinea la sorprendente frequenza dei colpi: l'ultimo fine settimana dopo i furti registrati appena lunedì e giovedì scorsi. Stavolta i ladri hanno portato via undici computer e un videoproiettore. Ennesimo colpo alla dotazione e quindi alle casse dell'istituto che già è costretto a fare i conti con l'esiguità dei trasferimenti ministeriali. Ecco perché i furti minacciano seriamente il diritto allo studio dei ragazzi. Non solo del “Quasimodo”. Ieri mattina anche il personale del liceo “Fermi” ha scoperto la mancanza di cinque pc nelle sue aule.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Cosenza in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook