Mercoledì, 21 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
SANITA'

Asp di Cosenza, la denuncia dei sindacati: ritardi critici e delibere mai adottate

di
asp di cosenza, ritardi, sindacati, Cosenza, Calabria, Cronaca
Gli uffici dell'Asp di Cosenza

L'Azienda sanitaria di Cosenza macina record negativi. Ieri ha messo piede per la prima volta negli uffici di via Alimena il nuovo commissario straordinario Giuseppe Fico, il manager chiamato a occuparsi di un caso impossibile. Servirebbe un mago più che un manager per rimettere ordine nel garbuglio dell'Asp.

Il nuovo capo ha cominciato a guardare in mezzo alla galassia di carte tra vertenze, appalti e personale che rappresentano i temi caldi del momento. Elio Bartoletti della Uil Flp e Gianna Paola Nucci dell'Ugl hanno provato a incontrare Fico su «Case di Cura, Laboratori di analisi e Ambulatori di prestazioni specialistiche della provincia di Cosenza che non hanno ancora ricevuto alcuna spettanza inerente i ricoveri e altre prestazioni relative all'anno 2019, con 5mila famiglie in ambito di sanità privata che annaspano in attesa di ricevere i loro sacrosanti emolumenti».

Lo stato comatoso della Sanità calabrese, rischiarato in sede di Tavolo “Adduce” è illustrato dai ritardi accumulati, nel corso dei mesi, dall'Asp cosentina. Ritardi che sono diventati critici "negli ultimi cento giorni, tra il mancato espletamento dei concorsi più volte annunciati e mai definiti, le delibere d'impegno di spesa mai adottate".

Per saperne di più leggi la versione integrale dell’articolo su Gazzetta del Sud – edizione Cosenza in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook