Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
COSENZA

Caporalato ad Amantea, al via il processo per i fratelli Ciommo Arlia

di
amantea, caporalato, processo, Francesco Ciommo Arlia, Giuseppe Ciommo Arlia, Cosenza, Calabria, Cronaca
Caporalato

Li avrebbero minacciati di aver impedito di “ottenere il richiesto asilo politico” grazie a loro conoscenze. In Tribunale si è aperto il processo, sul caso di caporalato di Amantea, nei confronti di Francesco Ciommo Arlia e Giuseppe Ciommo Arlia. I due germani sono stati rinviati a giudizio dal gup con l'accusa di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro.

«Muovetevi altrimenti vi mando via e non vi do un soldo». Con tali parole si intimorivano gli extracomunitari “prelevati” dal centro di accoglienza che poi venivano sfruttati nelle campagne vicine. Con costanza erano costretti a sottostare a condizioni di lavoro degradanti. Senegalesi, nigeriani e gambiani si sono costituiti parte civile nel procedimento.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Cosenza.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook