Venerdì, 22 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

San Marco, rischio trasferimento di due biologi dal presidio sanitario: proteste

di

La questione del trasferimento degli unici due biologi in servizio al presidio sanitario di San Marco Argentano presso il laboratorio analisi di Castrovillari, è stata presa di petto dal sindaco Virginia Mariotti.

Infatti, a seguito del telegramma inviato nei giorni scorsi al commissario ad acta, generale Saverio Cotticelli, al dirigente reggente dell’Asp di Cosenza, Sergio Diego, e al direttore del distretto Esaro - Pollino, Francesco Di Leone, si è recata personalmente presso la sede dell’Asp cosentina per discutere della faccenda. La Mariotti, accompagnata dai sindaci di Santa Caterina Albanese e Cervicati, nonché dai vicesindaci di Fagnano Castello e Roggiano Gravina, Raffaele Giglio e Giuseppe Marsico, ha ribadito «la preoccupazione degli amministratori per i gravi disagi derivanti dal trasferimento delle due unità, con decorrenza già dai prossimi giorni».

La cosa che preoccupa è quella che a San Marco dovrebbero essere effettuati solo i prelievi e poi le provette dovrebbero essere trasferite a Castrovillari. I sindaci, in attesa di poter incontrare il commissario ad acta, verso il quale nutrono profonda fiducia, preannunciano la loro volontà di organizzare iniziative che possano richiamare l’attenzione su una problematica che sta a cuore a tutta la popolazione del vasto comprensorio dell’Esaro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook