Martedì, 17 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Poliambulatorio di Paola, Asp e Comune restano distanti

asp, comune di paola, poliambulatorio di Paola, Cosenza, Calabria, Cronaca
L'ospedale di Paola

Poliambulatorio di rione Colonne, scaricabarile sulle responsabilità? Il comune di Paola che avrebbe dovuto sgombrare i locali occupati dalle associazioni oggi chiama l'Asp a provvedere a rimettere a norma lo stabile. Nel mezzo l'opposizione consiliare di Progetto Democratico critica sulla situazione che si è determinata che annuncia che continuerà la sua battaglia. Situazione paradossale che non vede, a distanza di oltre un anno, ancora una concreta via di uscita. Né tantomeno una volontà chiara di collaborazione tra le due istituzioni (l'ente comunale di Paola e l'Asp), con la provincia spettatore quasi inerme, per riuscire a risolvere una problematica che dovrebbe essere comune.

Nel caso in cui si darà luogo all'attivazione del decreto Scura, con il trasferimento di Ginecologia e Ostetricia da Cetraro all'Ospedale di Paola, la struttura rischierebbe di non potere accogliere i nuovi servizi per carenze di spazi. Il terzo piano del “San Francesco” è negli effetti occupato attualmente dalle attività ambulatoriali.

Dal comune si rileva come «dal sopralluogo è emerso che i locali dove attualmente si svolgono alcune attività ambulatoriali, necessitano di interventi, nonché di una sistemazione dell'area esterna, mentre i locali adiacenti, vuoti e aventi superficie di 300 metri quadrati sono stati considerati idonei ad ampliare l'offerta ambulatoriale attuale, secondo le richieste del distretto, ma richiedono l'effettuazione di preliminari lavori di manutenzione e messa a norma».

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Cosenza in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook