Giovedì, 20 Giugno 2019
stampa
Dimensione testo
SANITA'

Neonato morto all'Annunziata di Cosenza, il personale ospedaliero: "Nessun trauma o caduta"

cadute traumi, neonato morto, ospedale annunziata di cosenza, Cosenza, Calabria, Cronaca
L'ospedale Annunziata di Cosenza

Il neonato venuto alla luce il 22 maggio presso l'Uoc di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale Annunziata non ha subìto alcun trauma o caduta accidentale: le ecchimosi sono la conseguenza delle manovre resesi necessarie per agevolare l'espulsione del feto». È quanto precisa in una nota il direttore del dipartimento materno-infantile, dott. Gianfranco Scarpelli.

«Il neonato del peso di 4 chili e 780 grammi», continua Scarpelli, «è nato da parto spontaneo dopo travaglio fisiologico, da madre con grave obesità. Sin dai primi momenti il neonato, trasferito immediatamente nella Uoc di Neonatologia e Tin, ha manifestato sintomi di patologie gravi e importanti dovute all'iperinsulinismo materno con grave ipoglicemia, cardiopatia ipertrofica con segni di scompenso cardiaco, grave insufficienza renale acuta e indici di flogosi aumentati. Nonostante l'erogazione di tutte le cure, nel rispetto delle Linee guida nazionali e internazionali, non è stato possibile correggere e risolvere il grave quadro clinico che presentava compromissione multiorgano. Particolarmente grave lo scompenso cardiaco e la grave epatosplenomegalia - spiega Scarpelli - il quadro clinico di estrema gravità in cui versava il neonato è conseguenza della condizione gravidica antecedente al parto e dello stato di salute della mamma".

Leggi la versione integrale dell’articolo su Gazzetta del Sud – edizione Cosenza in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook