Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
NEL COSENTINO

Candeggina nell'ampolla della messa a Rose, indagini dei carabinieri: ascoltati alcuni fedeli

di
candeggina rose, parroco rose, rose, Don Claudio Albanito, Cosenza, Calabria, Cronaca
Don Claudio Albanito

Poteva avere risvolti ben più gravi l'«incidente» verificatosi sabato scorso a Rose durante la celebrazione della Messa pomeridiana nella chiesa di San Pietro Apostolo.

Come si legge nell'articolo di Rino Giovinco, pubblicato nella Gazzetta del Sud in edicola oggi, il parroco don Claudio Albanito, a Rose da nove mesi, dopo il rito della comunione ha bevuto l'acqua versata nel calice ma subito dopo ha subito avvertito un forte bruciore e ha vomitato. Per lui sono state necessarie le cure dei sanitari del 118 che hanno deciso per il ricovero all'Ospedale Civile dell'Annunziata di Cosenza.

Nelle ampolline, infatti, al posto dell'acqua c'era, presumibilmente, candeggina o altro liquido similare.

I carabinieri avrebbero già avviato indagini senza aspettare la denuncia di don Claudio. Così, i Carabinieri potrebbero avere già ascoltato chi ha preparato per la Messa ed aver disposto l'acquisizione dei filmati delle telecamere esterne.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione Calabria

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook