Martedì, 22 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
TRIBUNALE

Crac della Bcc di Cosenza, in ventotto sott'inchiesta

di
bcc cosenza, Cosenza, Calabria, Cronaca
Il tribunale di Cosenza

Un istituto di credito posto in liquidazione. Finito prematuramente a causa di un collasso economico che sembra avere adesso pure effetti penali. Si chiamava Banca di Credito di Cosenza e la Banca d'Italia, negli anni scorsi, ne aveva duramente censurato la gestione inviando prima degli ispettori e poi due commissari straordinari, Gianni Elia e Silvio Tirdi, che avevano sostituito gli amministratori locali e fatto subito i conti con carte e bilanci.

I commissari avevano successivamente avviato nei confronti degli ex amministratori un'azione di responsabilità sollecitando il pagamento d'un risarcimento del danno pari a otto milioni di euro. Il relativo procedimento civile instaurato davanti al Tribunale è in corso e l'azione risarcitoria è sostenuta dagli avvocati Alessandro Leproux e Roberta Marzullo.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione di Cosenza

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook