Lunedì, 18 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
LE INDAGINI

Il delitto di Corigliano Rossano, 50 colpi di kalashnikov contro le vittime

di

Quasi cinquanta colpi sparati da due kalashnikov e una calibro nove. I primi esiti dell'autopsia e della perizia balistica disposte dalla Procura di Castrovillari ridisegnano, in parte, l'agguato avvenuto martedì 23 in contrada Apollinara di Corigliano Rossano.

Potrebbero essere tre, come riporta la Gazzetta del Sud in edicola, le persone ad aver sparato e non più due come invece s'era pensato inizialmente, nella mattanza dove sono stati uccisi Pietro Greco e Francesco Romano.

Gli esami pare abbiano dato molti elementi alla Procura per provare a ricostruire cosa sia successo nel fondo agricolo di Apollinara e dare un'ora certa alla morte dei due. Greco e Romano, infatti, si sarebbero resi indisponibili già dalle 17,30 di lunedì quando i loro cellulari hanno smesso di suonare.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook