Lunedì, 16 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
STALKING

Insegue la moglie fino alla caserma dei carabinieri, arrestato a Corigliano Calabro

I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno arrestato un 31enne italiano resosi responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia e violazione del divieto di avvicinamento alla ex coniuge.

I fatti risalgono al fine settimana scorso e raccontano di un’escalation di violenza da parte del 31enne nei confronti della ex moglie. L’uomo, a cui era stata notificata già nell’agosto scorso un’ordinanza dispositiva della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla parte offesa per i reati di maltrattamenti in famiglia, aveva dapprima prelevato il figlio minorenne strappandolo dalle mani della nonna e l’aveva portato con sé, quindi si era recato presso l’esercizio commerciale dove lavora la donna per minacciare un gesto estremo contro sé stesso e contro il figlio.

La donna impaurita si era messa in macchina per correre dai carabinieri, ma l’uomo nell’intento di impedirgli tale azione, si era buttato sul cofano del veicolo, minacciandola e sbraitando contro la stessa. La donna era riuscita a ripartire in un momento di disattenzione dell’uomo ed era arrivata presso la Stazione dei Carabinieri di Corigliano Calabro.

Poco dopo è arrivato presso la caserma anche l’uomo, che non curante della massiccia presenza di militari, ha continuato a minacciare di morte la donna.

Dopo la formalizzazione della denuncia l'uomo è stato arrestato e trasferito presso la casa circondariale del comprensorio.

 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook